Gruppo Castorini - Parrocchia Santo Sepolcro Bagheria

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

Gruppo Castorini

I Gruppi

Chi sono i Castorini


La Parrocchia del Santo Sepolcro ed il gruppo scouts “Bagheria 1° San Josemaria Escrivà”, con la preziosa collaborazione della Milizia dell’Immacolata, hanno realizzato un Progetto denominato “Andiamo incontro a Gesù” rivolto ai bambini di età compresa fra i 5 e gli 8 anni, chiamati “Castorini”.  A tal fine è stata chiesta anche la collaborazione dell’Associazione di Volontariato San Benedetto per quanto attiene la pianificazione delle attività e la loro organizzazione. Il progetto, destinato fondamentalmente all’intrattenimento dei bambini mediante la partecipazione alla Santa Messa della domenica, giochi in piazza, attività ludico ricreative nei locali della parrocchia, attività ludico ricreative nel bosco che prevedono la presenza dei genitori dei bambini.

I bambini sono seguiti da persone adulte. I responsabili chiamati Capi Castoro possono essere sia capi scout sia persone di buona volontà che in ogni caso abbiano un cammino di fede vissuta.  
Gli obiettivi primari che si intendono raggiungere tramite questo progetto sono:
-la partecipazione attiva ed attenta dei bambini alla santa messa domenicale  
-la partecipazione piena e serena dei loro genitori.  
La partecipazione alla santa Messa domenicale è elemento fondante ed essenziale per l’ammissione del bambino al progetto in quanto si inserisce in una più ampia attività di apostolato e missionarietà cristiana.  
È utile anche aggiungere che proprio la partecipazione dei genitori alla santa Messa della domenica è stato il motivo che ha dato il via a questo progetto.  Le attività proposte cercano di sviluppare nei bambini:

-la coscienza della presenza di Dio
-la coscienza della presenza di Dio nel prossimo
-il senso dell’appartenenza alla famiglia di Dio
-un amore filiale verso la Madonna, la nostra Mamma del cielo
-il senso dell’aiuto e dell’accoglienza del prossimo
-il senso dell’ordine  
-il senso della pulizia.


Il progetto ha anche come scopo l’avvicinamento graduale dei bambini alla vita della Chiesa ed ad un approccio visivo e gestuale alla vita sacramentale.
A tal fine è stata valutata la possibilità che questo progetto venga sviluppato in un’ottica di pre-catechizzazione dei bambini, quale appunto la partecipazione alla santa Messa domenicale, una minima conoscenza della Fede cristiana, la conoscenza delle preghiere del cristiano.

Ai Castorini vengono proposte delle tappe con :
-un Impegno da pronunciare
-una Legge da seguire
-un Motto da vivere.


L’impegno del Castorino:  
“Mi impegno:  A voler bene a Gesù, A essere amico di tutti,  A essere gentile e disponibile con chi mi sta accanto”
La Legge dei Castorini:  “Il castorino è buono e vuole bene a tutti”
Il Motto dei Castorini:  “Tutti insieme rosicchiamo”


 Le attività sono svolte nei giorni di sabato e domenica.

La riunione del sabato della durata di circa 2 ore prevede giochi, canti, un racconto (su valori morali e cristiani) seguito da un’attività manuale, il santo Vangelo della domenica.
Mentre l’attività della domenica, dopo aver partecipato alla santa Messa delle ore 10,00, è fatta principalmente da giochi.
Di primaria importanza è la presenza dei genitori nella vita del Castorino perché, per quanto importante, l’attività della Colonia non può che essere sussidiaria a quella della famiglia. E’ a casa quindi che il castorino mette in pratica le buone abitudini apprese durante le attività nella Colonia, ovviamente con l’aiuto dei genitori. Per questo ai genitori dei bambini che aderiscono si richiede anche e soprattutto:

a) l’impegno a partecipare (almeno uno dei due) alla Santa Messa domenicale con il proprio figlio/a, elemento primario ed essenziale per l’ammissione alla Colonia dei Castorini;
b) di condividere i fini del “Progetto castorini ”;
c) l’impegno a farlo/a partecipare a tutte le attività in sede;
d) l’impegno a partecipare con il proprio figlio/a alle attività all’aperto;

Infine è da precisare che La Colonia dei Castorini non fa parte dell’Associazione Guide e Scouts San Benedetto, in quanto per loro Statuto non è prevista questa fascia d’età, ma all’interno della Parrocchia Santo Sepolcro si affianca e partecipa alla vita del gruppo scouts Bagheria 1° “San Josemaria Escrivà”, e con esso vive la dimensione ecclesiale e comunitaria.
Appare ovvio che il Gruppo scout alla fine del percorso della loro formazione accoglierà i Castorini in uscita dalla Colonia favorendone un sereno inserimento nel Branco dei Lupetti e nel Cerchio delle Coccinelle.  


 
Utenti online
Torna ai contenuti | Torna al menu